Attenzione all’aquaplaning durante l’estate

La guida in un giorno di pioggia è associata ad alcuni pericoli; l’acqua sulla strada può causare l’aquaplaning dell’auto, dove i pneumatici perdono il contatto con la superficie stradale e scivolano sull’acqua. Questa è una situazione spaventosa, in quanto si perde il controllo del veicolo. Se non si ha il controllo sulla propria auto, si può facilmente incorrere in un incidente.

Come evitare l’aquaplaning?

Ci sono alcuni modi per ridurre il rischio di aquaplaning. Prima di tutto servono pneumatici di buona qualità e bisogna avere una profondità del battistrada di almeno 4 mm. Con una profondità ridotta del battistrada aumentano le possibilità di aquaplaning.

Scegliere un pneumatico che dichiari di essere buono su strada bagnata e per prevenire l’aquaplaning. Questo tipo di pneumatici ha il battistrada appositamente progettato per poter canalizzare l’acqua dalla superficie.

Limitare la velocità in base alle circostanze. La velocità ha un grande impatto sulla probabilità, quindi la velocità più bassa è sempre da preferire.

Come comportarsi in caso di aquaplaning?

Il modo migliore per uscire dall’aquaplaning è prendere semplicemente il piede del pedale del gas e attendere che i pneumatici acquistino nuovamente trazione. Non fare grandi movimenti con il volante, in quanto non si vuole causare grandi cambiamenti di direzione quando i pneumatici hanno la trazione.

Aquaplaning può essere più o meno evitato se si seguono i passaggi precedenti, si seleziona un pneumatico di alta qualità, si assicura che sia progettato per prevenire l’aquaplaning, si limita la velocità e si assicura che la profondità del battistrada sia superiore a 4 mm. Se avete tutte queste caselle di controllo, dovreste essere in grado di guidare in sicurezza anche in caso di pioggia.

Per ulteriori informazioni sui pneumatici progettati per prevenire l’aquaplaning, visitare: https://www.nokiantyres.it/