L’utilizzo dell’etichetta UE per la scelta di un pneumatico

L’etichetta europea dei pneumatici è stata introdotta per semplificare la decisione sui pneumatici, in quanto rende più facile il confronto dei pneumatici. L’etichetta dei pneumatici fornisce 3 indicatori di prestazione che consentono di confrontare i pneumatici e le loro prestazioni.

Si ha la resistenza al rotolamento, che indica l’energia consumata dalla trasformazione durante il contatto stradale di un pneumatico. La resistenza al rotolamento può essere correlata alla quantità di carburante extra che la resistenza causerà. Una bassa resistenza al rotolamento consuma meno carburante di un’alta resistenza al rotolamento.

Non c’è alcun motivo per scegliere un pneumatico con un’elevata resistenza al rotolamento. Consumerà più carburante e genererà anche più emissioni di anidride carbonica.

Poi si ha l’aderenza sul bagnato, che mostra lo spazio di frenata su una superficie bagnata. Più velocemente ci si può fermare, più è probabile che si evitino gli incidenti. L’aderenza sul bagnato è un aspetto importante per la sicurezza di uno pneumatico estivo. Quindi dovreste sempre cercare di selezionare un pneumatico che abbia una buona tenuta sul bagnato. Questo è naturalmente più indicato per i pneumatici estivi e non può essere tradotto direttamente in proprietà invernali.

Infine si ha il rumore del pneumatico, che è il livello sonoro che il pneumatico raggiunge durante il rotolamento. Questo può influire sul comfort di guida e soprattutto se si dispone di un’auto ibrida o elettrica, in quanto tendono ad essere più silenziosi. Anche in questo caso non c’è motivo di scegliere uno pneumatico rumoroso.

Quindi, selezionando un pneumatico con bassa resistenza al rotolamento, buona aderenza sul bagnato e bassa rumorosità, in genere si è scelto un buon pneumatico.

Per ulteriori informazioni sulla selezione dei pneumatici, visitare: https://www.nokiantyres.it/